REGOLE PER LE NOMINE DEI DELEGATI TERRITORIALI PER L’ASSEMBLEA FEDERALE

REGOLE PER LE NOMINE DEI DELEGATI TERRITORIALI PER L’ASSEMBLEA FEDERALE

Queste regole hanno natura transitoria e sono applicate fino all’assemblea statutaria del nuovo soggetto politico:

- le Agorà rappresentano i comitati spontanei cioè l'organizzazione base e spontanea che nasce a livello territoriale o per approfondimenti tematici secondo le regole che sono già note e pubblicate

- al formarsi, sul territorio di ciascuna provincia, delle Agorà locali, le stesse possono costituire un Coordinamento provinciale con l’obiettivo di promuovere la costituzione di ulteriori Agorà territoriali e favorirne il coordinamento operativo a livello provinciale. Tale Coordinamento sarà sempre aperto a tutte le nuove Agorà che successivamente si costituiranno

- indipendentemente da questo fatto, qualora si ritenga opportuno, nel territorio di ogni provincia si possono costituire da subito dei Coordinamenti provinciali intesi come Comitati promotori del nuovo soggetto politico per l'avvio dell'iniziativa a livello provinciale (anche in tal caso con un minimo di 10 partecipanti come per le agorà e con le stesse regole costitutive e organizzative) con l'obiettivo d'incentivare l'avvio delle Agorà a livello locale e coordinare e promuovere l’attività a livello provinciale

- i vari Coordinamenti provinciali provvederanno a nominare, in un’apposita riunione elettiva a livello regionale, i propri rappresentanti per l’Assemblea federale nazionale (secondo lo schema di composizione qui allegato). I Coordinamenti provinciali hanno inoltre la facoltà di individuare e coinvolgere per tale riunione regionale delle figure ritenute rappresentative per le province nelle quali i comitati provinciali o le Agorà non risultino ancora presenti

- separatamente verranno forniti gli schemi di “assemblea tipo” per la formazione dei Coordinamenti provinciali e delle Assemblee regionali di nomina dei rappresentanti a livello regionale per l’Assemblea federale nazionale