Martedì 04 Dicembre 2012 16:51

TAV: MILITANTI NO TAV BLOCCATI AL CONFINE

Autore:  Stefania Lopedote
Valuta questo articolo
(0 voti)
Sabato 1° dicembre un autobus con  a bordo 15 cittadini Valsusini militanti NO TAV, è stato fermato nei pressi del confine Italo-Francese dalle forze di Polizia Francesi.

Nulla eccependo sui normali controlli di Polizia Francesi, riteniamo grave che ai nostri cittadini sia stata di fatto negata la possibilità di recarsi a Lyon per un incontro di confronto con i movimenti NO TAV Francesi.
A quanto riferito dai fermati, le modalità, oltre cinque ore di fermo in condizioni climatiche molto disagevoli, l’approfondita perquisizione personale di tutti i passeggeri e dello stesso autista sono stati effettuati in modo “inconsueto” per normali cittadini.

Gli Ecologisti e Reti Civiche Verdi Europei denunciano la gravità del fatto, ritenendo che simili comportamenti poco hanno a che vedere con uno stato di diritto democratico ed auspicano che non abbiano più a verificarsi; confidano che le autorità competenti provvederanno a verificare le responsabilità dell’accaduto.

Gli Ecologisti e Reti Civiche Verdi Europei manifestano la propria solidarietà ai pacifici militanti NO TAV fermati e rilasciati solo dopo ore, partecipano con attenzione al dibattito con i movimenti e comitati Italiani e Francesi per dare il proprio contributo Politico-Istituzionale all’opposizione ad un’opera ritenuta costosa, inutile, inopportuna e devastante.
Nilo Durbiano
Coordinamento Nazionale
della Costituente Ecologista
Ultima modifica Martedì 04 Dicembre 2012 16:58

Lascia un commento

Inserire i campi obbligatori contrassegnati con (*).