Mercoledì 03 Ottobre 2012 13:03

DOMENICO FINIGUERRA NOMINATO CO-PORTAVOCE, RICONFERMATA MARY LUPPINO, MICHELE DOTTI PASSA IL TESTIMONE

Autore:  Stefania Lopedote
Valuta questo articolo
(7 voti)

“Innanzitutto un doveroso ringraziamento a Michele Dotti per aver portato avanti insieme a Mary Luppino il processo costituente di Ecologisti e Reti Civiche e all'Assemblea Federale per la fiducia accordatami”. Così Domenico Finiguerra, già membro del coordinamento politico, ha accolto la decisione dell’Assemblea Federale degli Ecologisti e Reti Civiche - Verdi Europei che, domenica 30 settembre, ha deciso di nominarlo co-portavoce nazionale insieme a Mary Luppino, che ha finora ricoperto l'incarico, sempre in ossequio al principio della parità di genere, insieme a Michele Dotti, educatore e scrittore originario di Faenza.

Domenico Finiguerra nasce a Milano il 3 settembre 1971. Co-promotore di Stop al Consumo di Territorio e del Forum Salviamo il Paesaggio, Finiguerra è stato, dal 2002 a marzo 2012, sindaco di Cassinetta di Lugagnano, comune che nel 2008 è entrato a far parte dell’Associazione Comuni Virtuosi, risultando vincitore del premio nazionale Comuni Virtuosi nella categoria “gestione del territorio”. Per il suo impegno politico, civile e amministrativo Domenico Finiguerra ha conseguito riconoscimenti come il Premio Bruno Carli del Valsusa Filmfest 2009, dedicato a giovani esponenti di piccole realtà impegnate sul territorio in difesa dei diritti e dell’ambiente, il Premio Campione per l’Ambiente della Provincia di Milano e dei City Angels 2010 e il Premio Nazionale Personaggio Ambiente 2011.

“Ho accettato l'incarico di co-portavoce con la consapevolezza che il paese sta attraversando un momento difficilissimo e delicatissimo – ha aggiunto Finiguerra -. L'Italia ha bisogno oggi di una proposta credibile, fatta di soluzioni e non di problemi, di una forza ecologista e civica, che sappia unire la miriade di realtà disperse nel territorio che da anni praticano la buona politica. Per questo ho deciso di impegnarmi insieme a molte altre persone. Per costruire un'altra Italia.”

“Dobbiamo costruire un grande movimento ecologista e civico con una forte identità – ha concluso Mary Luppino - capace di condizionare le altre forze politiche. Sentiamo la responsabilità di dover partecipare alla costruzione economica e politica del nostro Paese, per questo lanciamo un appello a tutti quei movimenti, comitati, liste civiche, partiti che vogliono costruire con noi un nuovo percorso politico.”

Ultima modifica Lunedì 22 Ottobre 2012 16:23
Stefania Lopedote

Da Stefania Lopedote

Articoli collegati (da tag)

Vai Su