Martedì 15 Maggio 2012 16:54

UNIRE CON UMILTA' E CORAGGIO VARIE ANIME DELLA SOCIETA'

Autore:  Amministratore
Valuta questo articolo
(0 voti)

«Bisogna unire con umiltà e coraggio le varie anime della società civile e i diversi paradigmi culturali, dall'ecologismo al pacifismo, dal mondo civico alla vasta area dei beni comuni i quali, insieme, hanno mostrato il proprio valore e il proprio peso in occasione dei referendum.

Questo per creare in un'ottica confederale, un'alternativa concreta alla politica attuale, che sappia fare della diversità un valore e ridare una speranza al nostro paese». Così Michele Dotti, co-portavoce di "Ecologisti e Reti Civiche-Verdi Europei", è intervenuto questa mattina a Firenze alla prima Assemblea del "Manifesto per un soggetto politico nuovo", movimento nato dall'idea di alcuni intellettuali come Paul Ginsborg, Ugo Mattei, Paolo Cacciari, Luciano Gallino, Stefano Rodotà, che a fine marzo hanno rivolto un appello alla società civile a mobilitarsi per la nascita di un soggetto politico capace di una politica rinnovata "nella forma e nelle passioni". «Occorre fare oggi quello che fecero i nostri nonni quando si infilarono gli scarponi e salirono sui monti per resistere all'orrore nazi-fascista, andando oltre i diversi percorsi culturali di provenienza, in nome di valori e obiettivi comuni», conclude Dotti che ha ricordato la risposta di piena disponibilità al dialogo rivolta ai promotori dell'appello che gli 'Ecologisti e Reti Civiche-Verdi Europei' hanno letto con attenzione e grande interesse e nel quale si riconoscono in pieno. «L’intento del nostro percorso è quello di “arrivare alla costituzione di un soggetto politico nuovo, con ambizioni di governo” partendo dalla necessità di proporre un modello non solo politico, ma anche culturale ed economico, alternativo a quello attuale e capace di rispondere concretamente alle sfide che la storia ci pone dinnanzi».

 

Roma, 28 aprile 2012

Lascia un commento

Inserire i campi obbligatori contrassegnati con (*).