Martedì 14 Febbraio 2012 10:00

Eternit, stampa belga: «Sentenza storica»

Valuta questo articolo
(0 voti)
image
Home » Cronaca » Eternit, stampa belga: «Sentenza storica»

GIUSTIZIA

Anche la stampa belga ha dato grande risalto alla sentenza Eternit, forse toccata dalla condanna di uno dei suoi concittadini. Il 13 gennaio, infatti, il tribunale di Torino ha condannato, a 16 anni di carcere ciascuno, coloro che furono a capo della multinazionale, il miliardario svizzero Stephan Schmidheiny, 65 anni, e il barone belga Louis De Cartier, 91 anni, accusati di disastro doloso permanente e omissione dolosa di misure.
STAMPA BELGA DEDICA AMPIO SPAZIO ALL'ARGOMENTO. I quotidiani La Libre Belgique e Le Soir hanno dato ampia copertura all'evento. «Amianto: verdetto storico nel processo Eternit», titola a tutta pagina la Libre che pubblica un'ampia corrispondenza dall'Italia e un editoriale.
Le Soir invece accompagna al servizio un'intervista al presidente dell'associazione belga dei familiari delle vittime Eric Jonckheere.
Inoltre si è data notizia che la sentenza italiana potrebbe avere effetti anche sulla legislazione in Belgio: la confederazione delle famiglie dei morti d'amianto, di origine belga, hanno chiesto al governo di modificare la legge che impedisce alle vittime che hanno accettato un risarcimento di agire per vie legali.
 

Martedì, 14 Febbraio 2012


Lascia un commento

Inserire i campi obbligatori contrassegnati con (*).