Martedì 02 Agosto 2011 20:39

Ticket, Errani e Rossi: «Sì, tassiamo i fumatori»

Valuta questo articolo
(0 voti)
image

I governatori di Emilia e Toscana: «Secca dirlo, Bossi ha ragione».

Tasse ai fumatori per evitare il pericolo ticket: anche il presidente della Toscana Enrico Rossi è favorevole.
«Sto andando a Roma all'incontro con il governo per decidere sui ticket. Questa volta sono d'accordo con la proposta di Bossi. Meglio tassare il tabacco che mettere i ticket sulla parte più debole della popolazione». Rossi lo ha scritto sul suo profilo Facebook prima di partecipare alla seduta straordinaria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e poi all'incontro con il governo a Roma.
«MEGLIO IL PATTO PER LA SALUTE». «Mi secca ammetterlo ma una volta tanto sto con il leader della Lega Umberto Bossi».
L'ipotesi, ha aggiunto il governatore, «sembra che possa essere sostenibile a livello economico e quindi possa essere strutturale. Tuttavia se mi si chiede quale è la mia soluzione ideale, allora rispondo con sicurezza che la migliore è il patto per la salute».
Secondo alcune indiscrezioni emerse a margine della Conferenza delle Regioni, il governo starebbe valutando l'ipotesi di realizzare una copertura finanziaria per i ticket per gli ultimi mesi del 2011, pari nel complesso a poco più di 380 milioni di euro.

Il presidente Errani: «Sì, l'idea è percorribile»

Favorevoli all'ipotesi avanzata dal leader del Carroccio sembrano tutte le regioni. È quanto ha lasciato intendere il presidente della Conferenza delle Regioni, Vasco Errani, a conclusione e dei lavori della Conferenza.
«Noi in passato avevamo già affrontato l'ipotesi di una possibile copertura attraverso il fumo dei costi del servizio sanitario nazionale», ha spiegato Errani.
«PREMIAMO I COMPORTAMENTI UTILI». «Tutto ciò ci è sembrato e ci sembra ancora giusto, perché tra l'altro premierebbe comportamenti utili da parte delle persone. Ma soprattutto, crediamo, questa potrebbe essere una risposta strutturale all'introduzione dei ticket. Ma questo lo dobbiamo decidere con il governo».
In ogni caso, ha sottolineato il leader delle Regioni, «attendiamo l'incontro con il governo fissato alle 18.30 per vedere come risolvere la questione dei ticket, perché ciò crea problemi di iniquità ai cittadini e di sostenibilità per il sistema sanitario. Dieci euro in più sulla specialistica è un problema».
TAVOLO ALLE 18.30. Al tavolo politico delle18.30, secondo indiscrezioni, dovrebbero essere presenti i ministri della Sanità e per i Rapporti con le Regioni, Ferruccio Fazio e Raffaele Fitto.

Martedì, 02 Agosto 2011


Lascia un commento

Inserire i campi obbligatori contrassegnati con (*).